Benvenuto

        Attualmente online

 
© webmaster     Ganymedes
                                             Rivista online del Cepros
  • La Nostra BIBLIOTECA
La Nostra BIBLIOTECA1 2 3 4 5
slideshow jquery by WOWSlider.com v7.6
Benchmark Email
Powered by Benchmark Email

        Newsletter

   La sede presso il Polo Uni-Astiss rimarrà chiusa da venerdì 3 a mercoledì 8 aprile    Tanti auguri di buona Pasqua dal Cepros – Asti Onlus Mr.    Cranky    viveva    nel    reparto    geriatrico    di    una    casa    di    cura    in    un    paese    di campagna   australiana   e,   alla   sua   morte,   si   credeva   che   nulla   di   valore   egli   avesse potuto   lasciare   ai   posteri.   Più   tardi,   le   infermiere   sistemando   i   suoi   pochi   averi, trovarono    la    poesia    che    segue.    Il    contenuto,    unito    alla    qualità    dei    versi,    le impressionarono   al   punto   da   farne   fare   tante   copie   da   distribuire   ai   colleghi   di   tutto l’ospedale   e   dall’ottenerne   la   pubblicazione   su   molte   riviste,   soprattutto   quelle   che trattavano   temi   legati   alla   salute   mentale.   E   così   questo   vecchio,   più   o   meno anonimo,   è   ora   l’autore   conosciutissimo   di   una   poesia   che,   attraverso   internet,   ha già raggiunto milioni di lettori nel mondo. Anche   noi   del   Cepros   Asti   -   Onlus,   dopo   averla   ricevuta   da   altri   …   amici ,   abbiamo pensato    di    farne    dono    a    tutti    gli    …    amici     che    ci    seguono    e    ci    sostengono apprezzando   la   nostra   newsletter,   invitandoli   a   nostra   volta   fare   altrettanto   con   i propri … amici .   “Cranky” - uomo vecchio    Cosa   vedi   infermiera?   Cosa   vedete?   Che   cosa   stai   pensando   mentre   mi guardi?    “Un   povero   vecchio   “   ...   non   molto   saggio   ...   con   lo   sguardo   incerto   ed   occhi lontani ... Che   schiva   il   cibo   ...   e   non   da   risposte   ...   e   che   quando   provi   a   dirgli   a   voce alta : “almeno assaggia” sembra nulla gli importi di quello che fai per lui ... Uno    che    perde    sempre    il    calzino    o    la    scarpa    ...    che    ti    resiste,    non permettendoti   di   occuparti   di   lui...   per   fargli   il   bagno,   per   alimentarlo...   e   la giornata diviene lunga... Ma cosa stai pensando ? E cosa vedi ? Apri gli occhi infermiera!
Prosegui Prosegui